Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies.
Puoi visualizzare, modificare e aggiornare tutte le informazioni riguardanti le tue preferenze anche cliccando il link seguente: Cookie Policy & Privacy Policy

Dove si accumula il grasso?

Esistono diversi distretti di deposito del grasso che determinano differenze nella forma corporea tra uomo e donna

Nel nostro organismo non esiste solo il grasso che influenza la nostra estetica. Infatti esistono diverse zone del corpo in cui si deposita tessuto adiposo.

Grasso sottocutaneo

E’ quello “visibile”, che si deposita sotto la pelle. Sgradevole a livello estetico, non comporta, però, particolari pericolo per la salute, ed è questo il motivo per cui il corpo tenderà a liberarsene per ultimo.

Grasso viscerale

Si deposita nell’addome tra gli organi interni, non è visibile e viene mobilizzato facilmente. E’ pericoloso per la salute e un eccesso crea facilmente insulino-resistenza, dato che gli adipociti viscerali continuano ad immettere nel circolo sanguigno acidi grassi, aumentando i livelli di trigliceridi nel sangue. Quando si dimagrisce, è il primo deposito a venire coinvolto. Per questo motivo, spesso, alla perdita di peso non si associa un miglior aspetto estetico. Quindi, non sempre l’aspetto estetico è un indicatore che si stia perdendo grasso. Persone magre con la pancetta e con un BMI (indice di massa corporea) nella norma possono avere ancora alti i fattori di rischio per la salute. Basta fare un esame del sangue per verificare i livelli di glucosio e trigliceridi.

Grasso essenziale

Nel corpo ci sono delle riserve lipidiche che non devono essere intaccate in quanto una loro perdita porterebbe a gravi conseguenze per la salute. La percentuale di grasso essenziale è rappresentato da 8-12% nelle donne e da 3-5% negli uomini. Questa differenza è dovuta a una riserva che nelle donne sarà utile durante la gravidanza; in casi di forte magrezza, come nelle patologie di disturbo del comportamento alimentare, la perdita di grasso essenziale comporta amenorrea (mancanza di ciclo mestruale), proprio per evitare gravidanze in cui le scorte non siano sufficienti a sostenere il feto. Altre conseguenze possono essere a carico dell’apparato scheletrico a causa di un abbassamento degli estrogeni che hanno funzione di protezione delle ossa.

La tipica conformazione “a pera” delle donne (Ginoide – grasso su cosce e fianchi) e “a mela” negli uomini (Androide – grasso addominale) è determinata da una differente distribuzione del grasso essenziale. Questa localizzazione permette a questo deposito di essere l’ultimo a venire metabolizzato, essendo meno irrorato dalla microcircolazione. I depositi di grasso vengono influenzati anche dagli ormoni, infatti, quando la donna entra in menopausa, in cui si ha cambiamento ormonale, si ha ridistribuzione del grasso simile a quella maschile.

Dicono di me

Invia il tuo commento sul servizio che hai ricevuto a questo indirizzo:
dr@nutrizionistabergomi.it

Fammi sapere la tua opinione!

La mia alimentazione sregolata mi ha portato ad un aumento di peso davvero eccessivo. Grazie alla consulenza del dott. Bergomi ho imparato a gestire i miei pasti, soprattutto nei giorni in cui ho necessità di mangiare sul posto di lavoro. Sono tornata al mio peso forma senza rinunciare del tutto ai miei “peccati di gola”.
Laura M.
Conosco Williams da tanti anni in quanto sono stata sua paziente ed ora lo è anche mia figlia. Mi ha seguita anche durante la fase di svezzamento; è sempre disponibile a rispondere a ogni mio dubbio.
Micaela M.
Mi sono affidata al dott. Bergomi durante la preparazione atletica per una maratona; grazie alla combinazione di un’alimentazione adeguata e un’integrazione mirata ho raggiunto il mio traguardo. Sono pienamente soddisfatta della sinergia con cui abbiamo lavorato io, Williams e il mio coach.
Chiara C.
Il dott. Bergomi collabora con noi ormai da tre anni e non possiamo che ritenerci soddisfatti del suo operato. Sempre puntuale, educato e disponibile con i clienti.
Lo staff BeFit
Quando sono andato in studio dal dott. Bergomi ero in sovrappeso e avevo smesso di praticare lo sport che amo: il running. Mi ha fatto capire quanto l’alimentazione sia importante per mantenersi in salute ed è riuscito a motivarmi per riprendere l’attività fisica. Mi ha prescritto un piano nutrizionale, tenendo conto anche dei miei gusti e delle mie esigenze; i miglioramenti sono stati evidenti sin dall’inizio del percorso. Ho ripreso a correre e ho recuperato il mio peso forma.
Angelo R.
Mi sono affidata a Williams in quanto mi è stata diagnosticata un’intolleranza al glutine. Ho dovuto cambiare molti elementi della mia alimentazione quotidiana, ma grazie al suo aiuto è stato più semplice e “gustoso” del previsto. Assolutamente consigliato.
Anna B.
Nel suo accogliente Studio di Boffalora d’Adda, Williams riesce sempre ad accontentarmi con una dieta che si adegua ai miei ritmi frenetici tra lavoro, sport e palestra…! È un ragazzo che si aggiorna di continuo e lo si percepisce ad ogni visita, penso che difficilmente cambierò nutrizionista.
Dante D.

Ho letto l'[informativa] e acconsento al trattamento dei miei dati personali | * Campi obbligatori