Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies.
Puoi visualizzare, modificare e aggiornare tutte le informazioni riguardanti le tue preferenze anche cliccando il link seguente: Cookie Policy & Privacy Policy

Dieta per il colesterolo alto

La dieta è la miglior medicina

Il colesterolo è una sostanza grassa necessaria al corretto funzionamento dell’organismo: partecipa alla sintesi di alcuni ormoni e della vitamina D ed è un costituente delle membrane delle cellule. Per motivi di salute, è opportuno che i livelli di colesterolo presente nel sangue siano mantenuti in determinati intervalli. Valori alterati sono correlati a patologie, soprattutto di origine cardiovascolare.

I valori di colesterolo ematico, vengono misurati mediante esami del sangue specifici e si distinguono in:

  • Colesterolo Totale (alto rischio >239)
  • LDL, o lipoproteine a bassa densità: trasportano il colesterolo sintetizzato dal fegato alle cellule del corpo - viene chiamato "colesterolo cattivo" (alto rischio >160)
  • HDL, o lipoproteine ad alta densità: rimuovono il colesterolo in eccesso dai diversi tessuti e lo trasportano nuovamente al fegato, che poi provvede a eliminarlo - viene chiamato "colesterolo buono" (alto rischio <35 Uomo, <40 Donna)

Il colesterolo presente nell’organismo deriva sia dalla sintesi endogena sia dalla dieta. Valori alti non sono sempre dovuti ad un eccesso di assunzione di colesterolo, ma da diverse cause:

  • motivi genetici (ipercolesterolemia familiare)
  • dieta non sana ed ipercalorica
  • eccesso di grassi saturi
  • stile di vita non adeguato

In una dieta studiata per abbassare i livelli dannosi di colesterolo, devono essere presenti frutta fresca, verdura, frutta secca, cereali, pesce e legumi; da valutare l'introduzione di latticini e carni magre. I grassi monoinsaturi, contenuti in olio d'oliva, avocado e frutta secca, non fanno aumentare le LDL. I glucidi, ovvero gli zuccheri, preferibilmente quelli integrali e a basso indice glicemico, non hanno effetti sulla diminuzione delle LDL, ma sono ottimi sostituti dei grassi saturi.

La fibra alimentare, contenuta in frutta, verdura, legumi e cereali integrali, ha effetti benefici su elevati livelli di colesterolo in quanto sequestra gli acidi biliari, aumenta la perdita fecale di grassi, diminuisce l'assorbimento dei glucidi e di conseguenza l'insulina e la sintesi epatica di colesterolo e riduce l'assorbimento intestinale del colesterolo e dei grassi.

Gli alimenti, invece, che contribuiscono all'innalzamento del colesterolo cattivo sono quelli che contengono colesterolo e grassi saturi. L'effetto è legato alle quantità consumate, ovviamente. Una dieta ipocalorica può migliorare la concentrazione ematica di colesterolo, in quanto ad un eccesso di macronutrienti corrisponde una maggior quantità di una molecola in cui vengono convertiti (acetil-CoA) e che promuove la sintesi di colesterolo.

Gli alimenti da limitare e/o evitare a seconda della gravità della situazione sono:

  • carne, soprattutto quella grassa, e derivati trasformati;
  • latte e derivati (in particolar modo il burro e i formaggi grassi);
  • tuorlo delle uova;
  • olio di palma e di cocco;
  • alimenti più elaborati che contengono i precedenti alimenti in elevate quantità.

Dicono di me

Invia il tuo commento sul servizio che hai ricevuto a questo indirizzo:
dr@nutrizionistabergomi.it

Fammi sapere la tua opinione!

La mia alimentazione sregolata mi ha portato ad un aumento di peso davvero eccessivo. Grazie alla consulenza del dott. Bergomi ho imparato a gestire i miei pasti, soprattutto nei giorni in cui ho necessità di mangiare sul posto di lavoro. Sono tornata al mio peso forma senza rinunciare del tutto ai miei “peccati di gola”.
Laura M.
Conosco Williams da tanti anni in quanto sono stata sua paziente ed ora lo è anche mia figlia. Mi ha seguita anche durante la fase di svezzamento; è sempre disponibile a rispondere a ogni mio dubbio.
Micaela M.
Mi sono affidata al dott. Bergomi durante la preparazione atletica per una maratona; grazie alla combinazione di un’alimentazione adeguata e un’integrazione mirata ho raggiunto il mio traguardo. Sono pienamente soddisfatta della sinergia con cui abbiamo lavorato io, Williams e il mio coach.
Chiara C.
Il dott. Bergomi collabora con noi ormai da tre anni e non possiamo che ritenerci soddisfatti del suo operato. Sempre puntuale, educato e disponibile con i clienti.
Lo staff BeFit
Quando sono andato in studio dal dott. Bergomi ero in sovrappeso e avevo smesso di praticare lo sport che amo: il running. Mi ha fatto capire quanto l’alimentazione sia importante per mantenersi in salute ed è riuscito a motivarmi per riprendere l’attività fisica. Mi ha prescritto un piano nutrizionale, tenendo conto anche dei miei gusti e delle mie esigenze; i miglioramenti sono stati evidenti sin dall’inizio del percorso. Ho ripreso a correre e ho recuperato il mio peso forma.
Angelo R.
Mi sono affidata a Williams in quanto mi è stata diagnosticata un’intolleranza al glutine. Ho dovuto cambiare molti elementi della mia alimentazione quotidiana, ma grazie al suo aiuto è stato più semplice e “gustoso” del previsto. Assolutamente consigliato.
Anna B.
Nel suo accogliente Studio di Boffalora d’Adda, Williams riesce sempre ad accontentarmi con una dieta che si adegua ai miei ritmi frenetici tra lavoro, sport e palestra…! È un ragazzo che si aggiorna di continuo e lo si percepisce ad ogni visita, penso che difficilmente cambierò nutrizionista.
Dante D.

Ho letto l'[informativa] e acconsento al trattamento dei miei dati personali | * Campi obbligatori